NEWS
Martedì di eventi speciali con MantovaFilmFest 2016
Ospiti Vitaliano Trevisan e il regista Gianclaudio Cappai che presentano il film in concorso “Senza lasciare traccia”. Nel pomeriggio Tatti Sanguineti introduce “La notte delle beffe”, primo film con Alberto Sordi e omaggio al suo regista Carlo Campogalli

MantovaFilmFest 2016 apre le porte a un martedì di eventi importanti all’insegna del cinema di qualità, ospiti prestigiosi ed emozioni traghettate sul grande schermo. Il pubblico potrà, infatti, assistere all’intervento di due preziosi ospiti della kermesse: l’attore Vitaliano Trevisan e il regista Gianclaudio Cappai. Entrambi saranno presenti alla proiezione dell’opera in concorso dal titolo “Senza lasciare traccia”, di Cappai, in programmazione al chiostro “Campiani” alle ore 21:30. Trevisan, insieme a Michele Riondino e Valentina Cervi, è uno degli interpreti protagonisti della seguente storia: “Bruno ha cercato di dimenticare un passato di cui porta i segni sulla pelle e dentro di sé, nella malattia che lo consuma lentamente: di quel passato non ha mai parlato con nessuno, neanche con la sua compagna. Fino a quando non ha l’occasione di tornare nel luogo dove tutto è cominciato: una fornace ormai abbandonata, diventata il rifugio di un uomo e della figlia. Nessuno dei due riconosce quell’intruso, né immagina le sue intenzioni. Per guarire, Bruno deve cercare tracce, cancellarle e tentare di fermare l’intruso che è in lui”.

Cambio invece di programma per gli ultimi due giorni di MantovaFilmFest: Sergio Rubini, inizialmente atteso per oggi martedì 23, presenzierà alla cerimonia di premiazione nella serata finale del 24 al “Campiani” e introdurrà il suo ultimo film "Dobbiamo parlare". La proiezione del film "Lo chiamavano Jeeg Robot” viene dunque anticipata oggi al cinema Mignon alle ore 20:30.

Fiore all’occhiello della giornata sarà rappresentato da una vera e propria chicca: il primo film interpretato dall’impareggiabile Alberto Sordi dal titolo “La notte delle beffe”, di Carlo Campogalliani, cognome caro a Mantova, grazie al quale la città ha visto arricchire il proprio panorama artistico prima con i burattini, poi con la commedia dialettale e con la musica lirica. Anche per questo, l'appuntamento è fissato per le ore 18 all’auditorium “Campiani” e l'omaggio affidato alla verve di Tatti Sanguineti. Il film di Campogalliani, del 1939, vede nel cast anche la presenza di Amedeo Nazzari. “Si tratta di un’opera mai vista fino ad ora e miracolosamente ritrovata e concessa da un anonimo collezionista che si arricchisce di un tassello altresì celebrativo poiché la famiglia Campogalliani rappresentava i suoi spettacoli a Mantova fin dal 1905 con un proiettore Lumière, prima di stabilirsi poi definitamente” evidenzia a questo proposito Salvatore Gelsi, presidente dell’Associazione Mantova Film Studio che organizza il Festival.

 

Proseguono le proiezioni dei film in concorso che il pubblico voterà decretandone il vincitore.
In programma “Il vincente” (ore 16:30, Mignon), “Banat - Il viaggio” (ore 18:30, Mignon), “Pecore in erba” (ore 21:15, arena Mignon), “Senza lasciare traccia” (ore 21:30, “Campiani”), “Cristian e Palletta contro tutti” (ore 22:30, Mignon). Per la sezione “Documenti e documentari”, invece, sarà la volta del documentario “Oggi insieme, domani anche”, di Antonietta De Lillo, proiettato alle ore 20 al “Campiani”.

Informazioni: 334 8179533 - info@mantovafilmfest.com

MantovaFilmFest 2016, ciak si continua!

Sara Bellingeri