NEWS
Serata finale di emozioni con MantovaFilmFest 2016!
Il pubblico decreta vincitore il film “L’attesa” di Pietro Messina. Tra i documentari si aggiudica il podio “Mia madre fa l’attrice” di Mario Balsamo.

Tante sfumature di emozioni e anche un po’ di nostalgia per un’altra edizione che si conclude. MantovaFilmFest 2016 approda alla sua serata conclusiva regalando un finale di coinvolgimento e magia. Pubblico numeroso e tanta voglia di scoprire il vincitore, un’attesa che ha creato dialogo e confronto come in un ritrovo tra vecchi amici. Nell’affascinante cornice del Chiostro “Campiani”, a partire dalle ore 21:30, si è tenuta la premiazione del miglior film tra le 12 opere prime in concorso quest’anno. Il pubblico ha premiato il film “L’attesa” di Pietro Messina, con Juliette Binoche tra le interpreti, che si è aggiudicato la maggioranza dei consensi ottenendo il prestigioso Lauro di Virgilio. Riconoscimento anche per i documentari, valutatati da una giuria di esperti già noti al pubblico mantovano: i registi Gianfranco Pannone, Gianluca De Serio e Alessandro Maria Buonomo. A salire sul podio in questo caso è stato il film “Mia madre fa l’attrice” di Mario Balsamo con motivazione della giuria letta da Buonomo.

A presentare la serata Paolo Cenzato di Elianto Film che ha fatto gli onori di casa accogliendo gli ospiti speciali dell’evento: delegazione della famiglia Thun, sostenitrice del Festival, il sindaco Mattia Palazzi e l’attesissimo regista Sergio Rubini.

Ad aprire le danze degli interventi quello della contessa Ilona Thun che ha ribadito la soddisfazione di “sostenere nuovi talenti e un festival così importante e di spicco in una città che dovrebbe essere eletta capitale italiana della cultura per altri cent’anni”. A seguire l’irresistibile simpatia e l’inconfondibile ironia di Rubini che da parte del MantovaFilmFest ha ricevuto il Lauro d’oro come premio alla carriera. Un dono che ha commosso e sorpreso molto positivamente lo stesso Rubini il quale ha ricevuto anche un regalo dalle mani del sindaco Palazzi simboleggiante il riferimento a “Mantova Capitale Italiana della Cultura”.

A proposito della situazione del cinema italiano il prolifico regista ha sottolineato: “Si trova in una fase di crisi ma almeno questa induce a un cambiamento evitando lo stallo e portando alla ricerca: quindi la notizia è positiva! Inoltre il cinema nasce dal fatto che qualcuno racconti una storia a qualcun altro interessato ad ascoltarla e per questo motivo il cinema stesso non tramonterà mai. Può esserci la crisi della sala, della cassetta, del dvd ma mai di questa esigenza di dare e accogliere storie”. A proposito del suo film presentato in serata “Dobbiamo parlare” ha commentato: “Affronta soprattutto la difficoltà di amarsi e il tema delle parole, della necessità di queste, di quanto possano diventare pericolose come dei bisturi”. Tra i prossimi progetti, un vero e proprio nodo al fazzoletto, un film con Rocco Papaleo la prossima primavera.

Il sindaco Palazzi ha definito il Festival “un dono per la città, un esempio di cura, sobrietà e grande gusto, ringrazio per questo tutti gli organizzatori e la grande squadra dei volontari”. Infine un pensiero per il terribile terremoto che ha colpito il centro Italia ricordando come Mantova si sia già mobilitata sul fronte del supporto e degli aiuti.

La manifestazione di quest’anno ha coinvolto una trentina di volontari impegnati in varie mansioni e tre luoghi diversi per le proiezioni: il conservatorio “Campiani”, il cinema Mignon e come new entry il teatro Sociale. L’edizione 2016 ha proposto 12 opere prime, documentari, anteprime nazionali, eventi speciali che hanno accolto altrettanti ospiti tra registi, attori, sceneggiatori, intellettuali, cartoonist e critici cinematografici. Non resta che dire… MantovaFilmFest: ciak, buona l’ultima e arrivederci all’anno prossimo!

Sara Bellingeri


GALLERY

DSC_3623.jpg DSC_3633.jpg DSC_3636.jpg DSC_3647.jpg DSC_3648.jpg DSC_3653.jpg DSC_3658.jpg DSC_3661.jpg DSC_3668.jpg DSC_3669.jpg DSC_3670.jpg DSC_3671.jpg DSC_3672.jpg DSC_3681.jpg DSC_3685.jpg DSC_3692.jpg DSC_3700.jpg DSC_3708.jpg DSC_3710.jpg DSC_3712.jpg DSC_3716.jpg DSC_3719.jpg DSC_3727.jpg DSC_3730.jpg DSC_3738.jpg DSC_3742.jpg DSC_3744.jpg DSC_3747.jpg DSC_3749.jpg DSC_3750.jpg DSC_3754.jpg DSC_3761.jpg DSC_3763.jpg DSC_3764.jpg DSC_3771.jpg DSC_3773.jpg DSC_3779.jpg DSC_3782.jpg