NEWS
AL VIA IL MANTOVAFILMFEST 2017: MOLAIOLI E CIMA OSPITI D’ONORE ALLA CERIMONIA D’APERTURA
Una nuova sigla per la manifestazione cinematografica che inaugura il suo decimo anno con l’imperdibile cerimonia d’apertura al Chiostro Campiani alle 21.30

Tutto pronto per l'inizio del MantovaFilmFest 2017. 

Il via ufficiale alla manifestazione sarà martedì 22 agosto alle 21.30 presso il Conservatorio Campiani, con la cerimonia di apertura che avrà come ospite d'onore il regista Andrea Molaioli assieme alla produttrice Francesca Cima. I due incontreranno il pubblico del festival e a seguire introdurranno la proiezione di Slam – tutto per una ragazza, ultimo film del regista presentato al 34º Torino Film Festival.

Il sipario della manifestazione si apre dalle 18.00 con le prime proiezioni al Cinema Mignon (Prima della Rivoluzioneper la retrospettiva su Bernardo Berolucci introdotta dal regista Francesco Barilli) e una programmazione che prosegue tutti i giorni fino al 27 agosto con il concorso Opere Prime che propone 10 film in lizza per l’assegnazione del premio del pubblico “Lauro d’oro di Virgilio” e 7 documentari che gareggiano per il premio “MyMovies – dalla parte del pubblico”. Ad arricchire il programma di quest’anno ci saranno una retrospettiva su Bernardo Bertolucci, 4masterclass, 2 workshop in collaborazione con Minimum Fax, un autoritratto dedicato a Molaioli e un’anteprima nazionaleGli Asteroidi di Germano Maccioni, presentato quest’anno al Locarno Film Festival.

Per l'edizione di quest’anno è stata inoltre realizzata una sigla ad hoc che vuole sottolineare in chiave simbolica e immaginativa il forte legame che si è sviluppato tra la manifestazione e la città di Mantova nel corso degli anni. La clip è stata ideata e realizzata dallo studio di produzione Elianto Film assieme a Francesco Giancarli e sarà visibile prima di ogni proiezione del festival.

Quello che si appresta a cominciare è dunque un festival consapevole dell'importante traguardo tagliato: «Dieci anni fa – spiegano gli organizzatori – non sapevamo come sarebbe andata. I primi anni furono un salto nel buio dettato dall'incoscienza e dal desiderio di proporre alla città un modo diverso e nuovo di vedere e vivere il cinema. Nella nostra testa, più che a un festival pensavamo a una festa, a cui invitare più gente possibile per condividere la magia dello schermo. Ora che sono passati dieci anni e che il MantovaFilmFest continua a crescere, l'ambizione di organizzare altre dieci, venti, cento edizioni c'è. Assieme ad essa, c'è la volontà di intercettare un pubblico sempre più vasto e di proporre un'offerta di visione articolata e di qualità, com'è nella nostra tradizione. I primi dieci anni sono passati, ma ci piace pensarli come i primi dieci passi di un cammino ben più lungo