NEWS
MantovaFilmFest 2016: la bellezza del grande cinema protagonista in città
La kermesse si apre con due eventi speciali: la mostra dello storico Istituto LUCE e serata con il regista Italo Moscati e il film documentario “1.200 kilometri di bellezza”. Importante novità: il premio per il miglior documentario.

Nell’anno di “Mantova Capitale Italiana della Cultura” si celebra il cinema come forma d’arte, scrigno di racconti, narratore di vita e immaginario. Prende ufficialmente il via la nona edizione del MantovaFilmFest che propone diverse novità e ospiti prestigiosi come Sergio Rubini, Vitaliano Trevisan, Italo Moscati, Gianfranco Pannone, Ugo Gregoretti.

Ad alzare il sipario di questa nuova edizione due appuntamenti speciali. Si parte con l’inaugurazione della mostra “Luce, l’immaginario italiano a Mantova” a Palazzo della Ragione alle ore 18. Protagoniste immagini e testimonianze provenienti dall’archivio dello storico Istituto LUCE valorizzando il cinema come racconto di vita e immaginario dell’Italia. Alle ore 21:15 prenderà vita un altro evento speciale. Al Teatro Sociale, location nuova per il MantovaFilmFest, si terrà, infatti, la proiezione straordinaria del film documentario “1.200 chilometri di bellezza” del regista Italo Moscati che interverrà alla serata rispondendo alle domande del pubblico. Il film racconta un viaggio lungo la nostra penisola grazie soprattutto ai documenti dell’Istituto Luce. L’evento al Sociale è aperto al pubblico.

Altra importante novità riguarda i premi. Oltre al Lauro di Virgilio per la miglior opera prima in concorso, stabilita come sempre dal voto del pubblico, quest’anno anche la sezione dei documentari assegnerà un riconoscimento.  A decretare in questo caso il documentario vincitore sarà una giuria di professionisti composta da registi già noti al pubblico mantovano: Gianfranco Pannone, Gianluca De Serio, Alessandro Maria Buonomo. Gianfranco Pannone, documentarista e docente al Centro Sperimentale di Cinematografia, nel recente passato è stato ospite del Mignon di Mantova per presentare i suoi ultimi due lavori: “Sul vulcano” e “L’esercito più piccolo del mondo”. Gianluca De Serio è stato in concorso nell’edizione 2012 del MantovaFilmFest con l’opera prima, firmata assieme al fratello Massimiliano, “Sette opere di misericordia” che ha ricevuto numerosi riconoscimenti. Alessandro Buonomo, giovane regista emergente, lavora per Elianto Film e collabora da tempo con il MantovaFilmfest.

Si tratta di tre voci autorevoli, di varia provenienza ma di comprovata esperienza, tre punti di vista complementari che permetteranno di dare il giusto risalto anche al genere cinematografico meno frequentato, ma in molti casi assai più vivace e stimolante, della produzione audiovisiva nazionale – sottolineano i referenti di MantovaFilmFest – Un regalo in più per questa edizione 2016 che l’organizzazione ha voluto farsi e fare al pubblico, nella speranza di valorizzare al meglio quella fetta di produzione cinematografica che ha meno spazio e meno opportunità di visione”.

Sara Bellingeri