DI Dino Risi / Italia 1955. 100'
CON Alberto Sordi, Franca Valeri, Vittorio De Sica, Sophia Loren
Il segno di Venere
DI Ginevra Elkann / Italia/Francia, 2019. 99’
CON Riccardo Scamarcio, Alba Rohrwacher,
Milo Roussel

Alma, Jean e Sebastiano sono tre fratelli molto legati tra loro che da Parigi, città in cui vivono nel sicuro, seppur bizzarro, ambiente altoborghese della madre di fede russo-ortodossa, si ritrovano scaraventati nelle braccia di Carlo, padre italiano, assente, anticonformista e completamente al verde, che non ha alcuna idea di come badare a se stesso, men che meno ai figli. Durante una vacanza di Natale passata in una casa al mare insieme a Carlo e alla sua collaboratrice Benedetta, in un momento di sospensione dalle loro vite vere, i nodi delle tensioni di famiglia vengono al pettine.

Magari
DI Manèle Labidi / Tunisia, 2019. 87'
CON Golshifteh Farahani, Majd Mastoura, Aïcha Ben Miled

Selma Derwich, psicanalista trentacinquenne, lascia Parigi per aprire uno studio nella periferia di Tunisi, dov'è cresciuta. Ottimista sulla missione, sdraiare sul lettino i suoi connazionali e rimetterli al mondo all'indomani della rivoluzione, Selma deve scontrarsi con la diffidenza locale, l'amministrazione indolente e un poliziotto troppo zelante che la boicotta. A Tunisi, dove la gente si confessa nelle vasche dell'hammam o sotto il casco del parrucchiere, Selma offre una terza via, un luogo protetto per prendersi cura di sé e prendere il polso della città

Un divano a Tunisi
DI Alberto Rizzi / Italia, 2020. 95’
CON Alessandro Roia, Alessandra Mastronardi, Neri Marcorè

Dopo il terremoto che gli ha portato via il fratello e la cognata, Orlando ha smarrito ogni direzione. Rintanato in una baracca su Po, lui che era stato il frontman della band “Cuore aperto” non suona più e non riesce a tenersi un lavoro. I suoi genitori non sanno come scuoterlo dall'impasse, anche perché Orlando ha la responsabilità di Angelica, la nipotina undicenne rimasta orfana. Ma lui continua a vivere di ricordi, su tutti quello di Chiara, la donna della sua vita ora in procinto di sposarsi con un altro. A dare una scossa alla sua vita è la ex manager musicale Giusi, che lo spinge a rimettere insieme i Cuore aperto.

Si muore solo da vivi